mercoledì 31 marzo 2010

TARTARUGHE

come fotografare i loro occhi inespressivi, talmente impersonali da non riuscire a capire se ti guarda oppure no.

Come poter non accarezzare la loro pinna che esce dalla vasca, passandoti accanto, mentre sembra che ti saluti o forse, semplicemente, stava girando contro la parete della vasca.

Come non restare affascinata dai loro movimenti morbidi in acqua e lenti e goffi a terra.

Come restare a fotografare quando han bisogno ogni due secondi di te ..perchè non han capito che la vasca è piccola e sbattono il naso contro la parete...

io amo gli animali ..li amo troppo ..quasi nemmeno li sopporto cosi ingabbiati ..anche se , dicono , è per il loro bene

Nessun commento:

Posta un commento