giovedì 22 luglio 2010

IL GIARDINO ed i CERBIATTI


passo ore a guardarli pascolare attraverso la grande finestra che occupa tutta la parete: sono vicinissimi ed il vetro permette un separato avvicinamento



a volte basta un movimento o un minimo rumore da parte mia che loro intuiscono la mia presenza, anche se da fuori non mi possono vedere, e


sono bellissimi con i loro occhioni che scrutano il vuoto, e il loro naso che annusa un odore che non possono percepire, ma sanno che ci sono, in qualche modo lo sanno

Nessun commento:

Posta un commento