domenica 29 agosto 2010

SINCERA COME SEMPRE

ciao a tutti
vi ringrazio infinitamente, non mi attendevo tanti complimenti ...

mancano quelli di alcuni amici che me li han fatti in privato e quelli di altri amici che danno la cosa per scontata e non fanno mai complimenti ma .. la cosa che conta e' come mi sento io.

IO mi sento che non lo so cosa ho fatto.

HO fatto un viaggio, un grande viaggio, ho visuto un po ovunque, ho appreso e qualcuno mi ha scritto che ho lasciato un segno nella loro vita insegnando loro qualche cosa, altri mi han detto invece che ho un tono da maestrina.

Che dire? la vita e' varia ma non e' avariata, la vita va vissuta prima che sia finita, quando e' troppo tardi e' inutile rimpiangere il passato.

Io posso oslo dire di aver vissuto la mia vita, ora in viaggio e prima a casa, e dopo ?? non si sa dove , non si sa cosa la vita ci porta a scegliere.

Avrei ancora tanti sogni, tante idee da realizzare, ma non dipende tutto da me , ed ora, la sorpresa e' questa, e' tempo di tornare a casa, vedremo domani come e da dove.

UN ABBRACICO A TUTTI e GRAZIE

17 commenti:

  1. Ah beh ! se non sai tu cosa hai fatto telo ricorderanno gli altri !
    Doveva essere un viaggio anzi un grande viaggio, invece è diventato una revisione itinerante e non sempre scegliendo luoghi adatti.
    Con una platea di contatti del genere amici, fintiamici, rompi..., sponsor mancati, ospitanti, ospitati per generosità, TUTTI ti ricorderanno cosa hai fatto ..se hai dubbi. Pier

    RispondiElimina
  2. Tiziana Contadini30 agosto 2010 02:04

    io so cosa hai fatto: mi hai fatto sognare! e il resto è storia!!!
    grazie

    RispondiElimina
  3. Cio' che hai fatto e' notevole, ti sei adattata alla giornata per molto tempo, quindi cio' che troverai tornando a casa saranno solo comodita'. Non ti rilassare e fai vivere negli altri le tue emozioni raccontandole magari anche in un libro.
    Il tempo per pensare l'hai avuto, la vita difficile l'hai vista negli altri e provata,forse ora hai piu' chiaro cosa vuoi dal futuro,se non e' cosi' non ti preoccupare c'e sempre un'altra avventura a cui pensare.
    ciao
    carlo
    bg

    RispondiElimina
  4. Miria Azzurrorosa30 agosto 2010 03:40

    Io non sò bene bene cos'hai fatto perchè purtroppo non sono sempre riuscita a seguirti, ma se non lo sai te sarò giustificata!
    Io sò solo che sei una grande e non avevo dubbi!!!
    Un abbraccio stretto stretto.

    RispondiElimina
  5. Cara Miriam,

    quello che hai fatto lo sai solo tu credo, ma dall'esterno tutto ciò complesso di cose, di capacità che ti ammiro! e che credimi, ora lo posso dire, a volte mi lasciavano un pò in ansia... quando cera sempre un cambio di programma, quando la moto ti dava problemi, in ogni occasione in cui il viaggio veniva inevitabilmente prolungato a tempo indeterminato... io non avrei avuto la tua fiducia, la tua capacità di stare tranquilla...

    In certi momenti pensavo a quando ci rivedremo in Italia... e il fatto stesso che questo momento fosse indefinibile mi metteva in una strana sensazione indescrivibile...

    quindi complimenti ancora una volta!
    e appena sei in Italia dimmelo che organizziamo un incontro

    un abbraccio

    Paolo V.

    RispondiElimina
  6. quando ho visto la foto con il cartellone dell'alaska, avevo capito che il viaggio era ormai giunto al suo termine. Volevo scriverti già allora, ma pensavo che magari volessi farci uno scerzetto, e regalarci qualche altra sorpresa. Magari con un itinerario disegnato all'ultimo momento tra i ghiacci o chisssà cosa. E invece no.... Alaska, arrivo di un fantastico viaggio che molti sognano di poter fare e che per la vita continueranno a sognare. Quindi grazie a Te Miriam che mi hai permesso di viaggiare insieme a te. Anche se virtualmente. MA sopratutto complimenti per il coraggio, la tanta pazienza, e la determinazione. Buon rientro, Francesco.
    Ps: Adesso, magari, sarà più contenta e tranquilla tua madre che può riabbracciarti.

    RispondiElimina
  7. Hai fatto un viaggio a 360° ovvero un viaggio sia fisico che emotivo / spirituale. Hai avuto appoggio e critiche, l'importante è far tesoro di tutto: anche le "critiche gratuite" hanno motivo di esistere e sta a noi trovarne il lato positivo (o il motivo di crescita)
    Torni ma il viaggio non è finito, come potrebbe? siamo in moto perpetuo! ;-)
    Se passi dal Trentino, fai un fischio che ti offro un caffè
    Lucia

    RispondiElimina
  8. COMPLIMENTI MIRIAM!!!!!!!!!!!!!!!!!
    SEI TROPPO GRANDE!!!!!!!
    TI ASPETTIAMO TUTTI A CASA A BRACCIA APERTEEEEEE....
    ATTENTA!!!!!

    RispondiElimina
  9. Vedi Miriam ti ricordi cosa ci scrivevamo in ciat quando volevi mollare tutto quello che passavi e tutti quelli che ti ccriticavano ora il tuo viaggio e il nostro viaggio virtuale è giunto al termine hai visto cosa hai lasciato li e cosa hai creato qui.
    Questi e tanti altri sono amici spero di riuscire a organizzare quello che sai che dobbiamo fare al tuo rientro e così potrai circondarti di quelle e queste persone e ricostruire dal vivo il tuo mega viaggio.
    Sei riuscita a commuovere l'orso che è in me ti aspetto presto per poterti stringere.
    Baci O'hara

    RispondiElimina
  10. Gentile Miriam, la statistica non mente, in Italia solo il 2% dei motociclisti è donna, e di queste che io sappia nessuna ha compiuto un'impresa come la tua in solitario.... quindi come hai osservato tu con molta modestia "ora ti senti che non sai che cosa hai fatto" lo realizzerai in futuro con il tempo. Molto saggia a porre la tua meta al circolo polare artico, l'estremo di Prudhoe Bay è solo un simbolo in più che non aggiunge e toglie nulla alla tua impresa, anzi aggiunge solo rischio inutile come purtroppo è successo al mio amico Italo Barazzutti a giugno. Buon rientro e ancora brava, brava, brava!! Mauro dal Friuli.

    RispondiElimina
  11. Che dire!? Il viaggio è sempre dentro e fuori di noi, ci accompagna e segna il percorso quotidiano di ogni individuo. Va in molte direzioni differenti, perchè ognuno di noi differisce da ogni altro e non si sa mai quanto possa incidere sulle nostre decisioni, sulle nostre vite e su quelle degli altri. Un viaggio è davvero grande quando il tuo passare lascia un segno tangibile di una avventura vissuta appieno, sulla propria pelle. Perchè un viaggio non è "vedere" luoghi...ma "sentire" milioni di cose che solo chi ha sensibilità raccoglie e ne fa bagaglio per il resto della vita. Sono convinto che la tua decisione non sia frutto di una pazzia che si fa una volta nella vita, di mostrare di che pasta sei, di approfittare di sponsor e fama...so chi sei... si respira standoti accanto. Un abbraccio caldo, possa ristorare i turbini che sono sicuro ora hai in testa...lasciati trasportare dal tuo viaggio.
    Affettuosamente.
    Sandro S.

    RispondiElimina
  12. Lo spazio ed il tempo che hai percorso sono cose notevoli, ma credo che la tua maggior impresa sia stata il tirar fuori la forza per "attraversare" tutto ciò con le tue sole forze.
    Possiamo solo farcene un vaga idea attraverso i tuoi scritti, ma vivere una simile avventura deve essere stato per forza FORTE.
    Grande Miriam!!

    -Nico-

    RispondiElimina
  13. Adesso, a prescindere da tutto, stai MOLTO attenta, le ultime leghe di un grande viaggio sono le piu' pericolose! Purtroppo questa e' la dimostrazione che il bello del viaggio sta nel viaggio. Sono sicuro che una volta riposata e in forma ti verra' in mente qualcos'altro e pigliala con filosofia :)
    Alvit QDE

    RispondiElimina
  14. GRANDE Miriam!!! Arrivo in ritardo ma ci sono! Non avevo dubbi che avresti raggiunto la TUA meta quando, per pochi minuti, ci siamo incontrati e salutati prima di attraversare lo stretto di Magellano. E' stato un vero piacere condividere con te parte del TUO lungo viaggio.
    COMPLIMENTONI E UN ABBRACCIO.
    MAURO.

    RispondiElimina
  15. Che hai fatto, mi hai fatto fare un viaggio da sogno.

    RispondiElimina
  16. Ci hai fatto viaggiare con te per quasi 2 anni!
    cosa chiedere di più ?
    un grande ritorno ed una grande festa !
    1 abbraccione.
    Franco

    RispondiElimina
  17. Grazie per averci fatto viaggiare con te...noi tapini impossibilitati a muoverci.
    Ti aspettiamo a casa!

    carlo mcgripp

    RispondiElimina